venerdì 18 settembre 2009

Mirror

 
...
di Suzy Lee, Ed. Corraini, 2008 (p.48, ill.colori)
Una ragazzina è accovacciata per terra, sola, chiusa su sè stessa.
Qualcuno però la osserva e lei si spaventa.
E' il suo riflesso. Lei è dubbiosa.
La sua immagine la copia. Ora lei è curiosa e comincia a giocarci.
E' felice, non più sola.
Danzano assieme in un'esplosione di colori, si sfiorano, si assorbono. Bianco.
Eccole riapparire, una è l'altra e l'altra è una... Chi delle due è il riflesso?
Continua la danza, il gioco; ma una delle due si stufa, non vuole essere imitata, e spinge via il suo doppio.
Lo specchio cade e s'infrange.
Una ragazzina si accovaccia a terra, sola, chiusa in sè stessa.
Un libro muto, silenzioso eppure ricco di tante emozioni e respiri.
Un racconto a tratti allegro, a tratti oscuro, sicuramente più malinconico del precedente capolavoro L'Onda.
Il segno dell'autrice resta, spontaneo, fresco e incisivo. Carboncino ed acquerello, forza e delicatezza.
Un altro piccolo gioiello.
...

1 commento:

Anonimo ha detto...

Magico e spensierato...

L'Onda, grazie a Te, l'ho già conosciuta e provata...

Bacio, Pepè