mercoledì 22 dicembre 2010

LUNAMOONDA

Salato, futuristico, sottile  ☼☼☼☼


Bruno Tognolini  – Salani Editore, 2008, pp.270

Shardenya. Futuro.
Un futuro forse molto lontano, o forse molto vicino, dove tecnologie avanzatissime dominano tutto.
Neonora, tecnopoli anticamente conosciuta come Cagliari, è interamente avvolta e controllata dai sistemi della Nassa, o N.A.S (Nuova Architettura Sociale), una rete immensa di cavi e fili in cui scorrono enormi quantità di dati e informazioni su tutto ciò che succede sopra e sotto terra.
L’estensione di questo sistema è sconosciuto, nulla o quasi può sfuggirgli.
Poco distante dalla città, sul promontorio di Sella Dimòniu, verso il mare, nel corno ovest di Cala Figuera, c’è la Tana della banda ski-lellé Lunamoonda.
Una ventina, tra bambini e ragazzi randagi, clandestini, orfani, emarginati, umani, semi umani, semi animali e umani-biotecno, reduci da vecchie battaglie o esperimenti mal riusciti.
Giaime, Yaya, Arasulè, Momòti, Pibitzìri, Faula, Murena, Fiore Sbocciato, Mama Yada, Tataèa e tanti altri. Amici, fratelli, complici, una vera famiglia.
Trascorrono le loro giornate metodicamente tra guardie, Setziàde, scherzi, litigi, Scimpru, Bardàne, pesca, bagni, andature Lunamoonda Passeggera, amori, gelosie, Presentàde, Pregadorìe, Santa Rega, Sant’Antìne, Lissa e Murmungioni, Amen.
Il loro obbiettivo principale è contrastare e sfuggire all’occhio della Nassa e vivere liberi nella loro terra. Il loro desiderio e piano è sconfiggere definitivamente la Rete che tutto controlla.
L’arrivo di una nuova e misteriosa ski-lellè sarà il punto di svolta nella storia della banda Lunamoonda. Affronteranno guerre, perdite, nuove amicizie e grandiose scoperte; guarderanno in faccia il pericolo e il loro destino, con la forza del loro legame, verso un finale tutto da scoprire.
Una meravigliosa storia di amicizia, adattamento e Vita.

Lunamoonda è un romanzo spettacolare, diverso dai molti che affollano gli scaffali delle librerie.
Bruno Tognolini crea un mondo futuristico, radicato nel reale e possibile, in cui umanità e tecnologia si mescolano e confondono, lottano e si integrano, dando vita a scenari incredibili e talvolta mostruosi.
Ambientato in una Sardegna del futuro, i protagonisti si muovono con precisione, abilmente descritti e distinti nelle più varie sfumature psicologiche e biologiche che li caratterizzano.
Ognuno è riconoscibile e unico. Tutti assieme sono una forza, la banda Lunamoonda.
Il lettore partecipa intensamente alla vita quotidiana e comunitaria degli ski-lellè, ne diventa parte, segue le loro scorribande, si immedesima con le loro paure e speranze.
La realtà dei protagonisti non è, in fondo, così lontana.
L’autore, fin dalle prime pagine, utilizza un vero e proprio nuovo linguaggio, ricco di neologismi ed espressioni che pur conservano echi di dialetti presenti e passati, rivisitati e rinnovati, a partire dalle denominazioni topografiche e dai soprannomi dei personaggi. Un codice di comunicazione credibile, appartenente al mondo futuribile di Neonora, condiviso da tutti i personaggi e che anche il lettore, inizialmente spaesato, si abituerà in fretta a comprendere e utilizzare.
Tognolini ci regala una storia densa di emozioni e sentimenti, di prospettive future verosimili che, seppur spaventose, lasciano spiragli di luce e di ottimismo. Con una scrittura scorrevole, precisa, lieve e priva di giudizi, ci guida in un’avventura indimenticabile e, chissà… forse profetica.

Nota sull’autore
Bruno Tognolini nasce in Sardegna, terra in cui decide di ambientare il romanzo Lunamoonda.


Tra i più apprezzati scrittori italiani per ragazzi, gira l’Italia per incontrare i piccoli lettori e per far conoscere le sue storie. Si occupa da sempre di teatro, poesia, cinema e televisione (lo conosciamo come autore dei bellissimi programmi dedicati all’infanzia “L’Albero Azzurro” e la “Melevisione”).


Tra i suoi libri voglio citare e consigliare, in occasione del Natale, Lilim del Tramonto, sempre edito da Salani, di cui presto troverete recensione.

Potete trovare dettagliate informazioni sul suo lavoro al seguente link: http://brunotognolini.com/

Consigliato!

Target: + 12 anni.

Un assaggio: “[…] Ora le gocce diamantine schizzavano in alto nel sole fresco di prima mattina, e quei profumi e quei colori e l’ora bella, tutto faceva sorridere il cuore e pensare: “ce la faremo anche oggi”». […]” (p. 9)

Le foto dell'autore sono state gentilimente concesse dallo stesso. Grazie Bruno!

Nessun commento: