venerdì 5 febbraio 2016

Il Baule di Bliblila IX°

Oggi vi presento un altro piccolo tesoro dal Baule di Bliblila!

Qualche mese fa, nel lento periodo di trasloco, ho avuto modo di rovistare ancora più a fondo nella nostra piccola soffitta, da cui già molte sorprese erano spuntate.
Una mattina, tra la polvere delle vecchie cose, mi trovo fra le mani cinque eleganti brossure, meravigliosamente illustrate.

Nel mio cervello si è creato un piccolo Big Bang...
Avevo totalmente rimosso dalla mia mente il ricordo di questi libri, ma è bastata un'occhiata e sentirne il contatto sulla pelle per aprire una porticina della memoria chiusa da tempo e venire travolta da un'ondata di sensazioni ed emozioni di ogni genere.
Che gioia!

Scesa dal buio soppalco, mi sono immersa nella lettura e nella riscoperta di questi volumetti.

Ho fatto varie ricerche per scoprirne la storia, ma come già capitato per altre pubblicazioni, reperire informazioni chiare e complete è stato difficile.
Quindi tenterò una ricostruzione basata sul buon senso e la logica, oltre che sul poco materiale che possiedo.
Se qualcuno dovesse avere maggiori informazioni e volesse condividerle, gliene sarò grata!

Vi presento quindi...

COLLANA "FIABE POPOLARI EUROPEE", AMZ Editrice (1985)
illustrate da Nikolai Ustinov




Sei sono i titoli che compongono la collana:

- I sette colombi (fiaba italiana)
- I cigni selvatici (fiaba russa)
- Il re dei nani (fiaba tedesca)
- Il filo magico (fiaba francese)
- Le tre melarance (fiaba spagnola)
- La principessa dei giunchi (fiaba inglese)

Il primo dei volumi purtroppo non è in mio possesso.
Il quinto invece, Le tre melarance, è presente ma in un'edizione diversa e precedente a quella della AMZ editrice:

COLLANA "I RACCONTI DELLE FATE", GIUNTI MARZOCCO (1983)

 
 


La casa editrice Giunti Marzocco nasce nel 1974 come trasformazione della Bemporad Marzocco, e nel 1990 sarà fusa definitivamente nel Gruppo editoriale Giunti.

Nel 1983 pubblica questa collana di fiabe illustrate, originariamente edite dalla casa editrice tedesca Verlag J.F. Schreiber.
Anche la Verlag ha radici lontane, fondandosi nel 1831 ad Esslingen e specializzandosi nella pubblicazioni di libri d'arte e stampe paesaggistiche e, in seguito, di libri illustrati per bambini, distinguendosi per l'attenzione alla qualità delle immagini e il gusto ricercato.

La collana di fiabe, in questa prima versione italiana, è composta da più titoli (dodici per l'esattezza); ogni volume è realizzato in forma di brossura, carta opaca, con una grafica molto semplice ma valorizzata dalle belle illustrazioni che la compongono.
Arrivo però a una nota dolente di questa ristampa della Giunti Marzocco: il nome dell'illustratore non compare da nessuna parte. Ed è un enorme peccato, a mio parere.
Mi chiedo perché così spesso nell'Italia degli anni '80 sia diffusa questa disattenzione.

Le immagini create per la fiaba Le tre melarance sono incantevoli ed evidentemente la pensavo così anche a quattro anni, visti i miei tentativi di emulare l'artista...



La versione pubblicata dalla AMZ Editrce, invece, ha una fattura decisamente più raffinata.

Le brossure sono dotate di una copertina appena lucida e piacevolmente liscia al tatto.
La grafica è attenta ai particolari, pur restando un'impaginazione molto semplice in cui il testo, scritto a grossi caratteri, è accompagnato e arricchito da illustrazioni di alto livello.

Le copertine ci rivelano già la preziosità del prodotto.

 
 

 
 
  

Eleganti cornici, decorate con piccole silhouette, racchiudono il logo della casa editrice, i titoli e le piene immagini di copertina, realizzate da Nikolai Ustinov, artista russo attivo negli anni '80 di cui non sono riuscita, incredibilmente, a reperire nessuna informazione!

 
Sul retro di copertina troviamo i titoli che compongono la collana e i brevi riferimenti all'edizione e al prezzo di vendita: 1.800 lire.
 
Ma la forza più grande di questi libri sono le fiabe stesse, ben tradotte, e le incredibili rappresentazioni dell'illustratore russo che sembrano quadri.
Paesaggi finemente studiati, composizioni studiate, una moltitudine di vivacissimi particolari e una tavolozza sapientemente giocata tra toni caldi e freddi, che punta sui chiaro-scuri e su contrasti netti seppur appena accennati.
Testo e immagini si compongono in modi diversi ad ogni apertura, creando sorpresa e stupore ad ogni pagina girata.
 
I cigni selvatici

I cigni selvatici

I re dei nani

Il filo magico

La principessa dei giunghi

Un'altra piccola finezza è nella numerazione delle pagine.
Non compaiono numeri (come invece accade nella versione della Giunti Marzocco), ma piccole icone, come stemmi, rappresentative delle storie.
Ecco quindi un cigno in volo per I cigni selvatici, una rapa per Il Re dei nani, una matassa di filo per Il filo magico, una pianta per La principessa dei giunchi.
 



Molto fiabesco non trovate?

Avrei voluto fotografare ogni singola pagina dei volumi e mostrarvi ogni dettaglio, ma sarebbe venuto fuori un post davvero lungo (e noioso).
Ho deciso quindi di fare una cosa diversa, dato il fascino dei contenuti oltre che delle immagini.

Vi proporrò ogni singolo volume, con una breve ricerca sulla fiaba narrata, sulle origini e gli schemi che la costruiscono. E ovviamente sulla magia delle illustrazioni di Ustinov.
 
Che dite, vi piace l'idea?
Allora vi aspetto qui, prossimamente...

Buone letture!

4 commenti:

Anna Bernasconi ha detto...

Questa (bellissima) cosa delle numerazioni illustrate mi ricorda qualcosa... ma non ricordo di preciso cosa, aiuto, ora il tarlo nel cervello inizia a rosicchiare!!! :-D

Ila ha detto...

Quando lo scopri raccontamelo! Che ora son curiosa! :D

Valeria Bodò ha detto...

Ciao! io ho la raccolta in un unico libro, casa editrice amz, con 12 fiabe. E' il mio libro preferito da sempre!

Ila ha detto...

Ciao Valeria,
grazie della visita.
Eh cavolo! Che invidia... chissà che meraviglia tutte quelle fiabe illustrate così meravigliosamente!
Conservalo come un tesoro, perché lo è!

Buone letture :)
Ila