venerdì 26 gennaio 2018

Stardust

Magico e delizioso  ☼☼☼




Jeanne Willis, ill. di Briony May Smith, Nosy Crow (2017) - pag. 32

Incontriamo la piccola protagonista del libro affacciata a una finestra, mentre sogna di essere una stella.
Vorrebbe tanto esserlo, proprio come lo è sua sorella più grande.
Lo dicono tutti in famiglia, in continuzione, perchè riesce sempre meglio in ogni cosa e, a lungo andare, la nostra protagonista senza nome comincia a 
sentirsi triste...
Finché una sera il Nonno le racconta una storia; le parla dell'origine del mondo e di come tutti proveniamo dalle stelle e siamo fatti della loro essenza.
Un viaggio incantato attraverso oceani, giungle e spazi infiniti...
Un percorso lieve dentro di sé per ricordarci che
siamo tutti stelle, ognuno con la propria personale luce.


Stardust è un albo illustrato bellissimo.

La sua
copertina telata e dalla scritta luccicante ci mostra tutta la sua dolcezza già dal primo contatto; e le incredibili illustrazioni di Briony May Smith ci catturano in un mondo fatto di
piccole cose quotidiane e preziose.
Briony ha questa capacità di rendere semplice e incantato qualsiasi soggetto, anche il più complesso; con il suo tratto fresco ma preciso e con un utilizzo di luci e ombre assai attento, costruisce immagini davvero deliziose.
È per lei che ho preso questo libro, ancor prima di conoscerne la trama.





























Il racconto di Jeanne Willis è breve e intenso.
In poche incisive frasi, scandite con tono gentile, ci trasmette emozioni e sensazioni che tutti, in qualche modo, abbiamo vissuto almeno una volta.
Il confronto con gli altri, sopratutto con chi consideriamo migliore di noi, il bisogno di approvazione,
la ricerca di fiducia in sé stessi... sono i temi centrali di questa breve storia.

La scelta di non dare nomi propri ai personaggi è perfetta.
Troviamo il Nonno, la Nonna, la Sorella, Io, perchè il tutto ci viene raccontato dalla voce della protagonista. 

Non ci sono nomi propri a definire qualcuno in modo netto; e così noi lettori possiamo identificarci più profondamente con uno qualsiasi di questi ruoli e condividerne le impressioni.




























Scorrendo tra le pagine, riviviamo momenti di vita reale comuni: i finesettimana assolati, le recite scolastche, le serate accoglienti in famiglia.
E poi, attraverso il racconto del Nonno, ci proiettiamo in
mondi infiniti, vicini e lontani.
Lo sguardo passa dal microcosmo al macrocosmo con un piccolo ma fondamentale salto: saper
cambiare la prospettiva con cui si osservano le cose, talvolta, è tutto ciò che ci serve per stare bene.



E per ricordarci da dove veniamo e chi siamo



















Stardust è un gioiellino, un albo di grande delicatezza e intriso, in modo naturale, di positività e speranza.
Ci ricorda, leggendolo, su cosa riportare l'attenzione per andare avanti e crescere.


Un albo delizioso, al momento solo in lingua inglese (ma un inglese facile facile), da regalare a chi si vuol bene.
Puoi sfogliarne le pagine iniziali cliccando qui.


Consigliato a tutti, grandi e piccini!


Buone Letture!

Nessun commento:

Posta un commento